UN BORGO IN CASE DI PAGLIA NELLE MARCHE - Studio Cantori
case in paglia, ambiente, ecologia
15677
post-template-default,single,single-post,postid-15677,single-format-standard,cookies-not-set,ajax_updown,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode-theme-ver-10.0,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive

UN BORGO IN CASE DI PAGLIA NELLE MARCHE

L’impiego di materiali come terra, paglia, legno e bambù nell’edilizia è, spesso, considerato con incredulità nella nostra società dove impera il cemento, materiale maggiormente impiegato in qualsivoglia costruzione, non tanto perché il migliore ma quanto per la consuetudine con il quale è stato adoperato nei decenni scorsi.

Tuttavia circa 5 miliardi di persone nel mondo vivono in abitazioni costruite con materiali naturali, guadagnando in termini di comfort, salute e benessere.  Non “baracche per poveri” ma comode abitazioni in cui vivere è comodo e confortevole.

La scelta di costruire con il cemento è fondata più sulla praticità del materiale che sulla qualità. Spesso, infatti, nelle case in cemento si riscontrano problemi di umidità e l’insorgere di muffe non rende certamente gradevoli gli ambienti, senza contare l’impatto ambientale e le problematiche di smaltimento.

Checchè se ne dica una struttura in paglia è comoda, economica, duratura e gradevole d’aspetto, se ne sono accorti negli Stati Uniti più di duecento anni fa, in Nebraska, quando un gruppo di di pionieri americani realizzò le prime case e fu un grande successo.

Anche nella regione Marche, in località Spicello, nel Comune di San Giorgio di Pesaro (PU), è in progetto la realizzazione di un piccolo e grazioso borgo composto di abitazioni in paglia.

Il luogo è meraviglioso e gode di una vista incredibile . Le abitazioni saranno quattro, indipendenti tra loro e tutte alimentate con energia rinnovabile, recupero acqua piovana e fitodepurazione.

L’intervento è definito eco-borgo considerando che, l’intero progetto, è ideato per coloro che desiderano abitare all’interno di uno stabile ecologico progettato avvalendosi di tecniche e tecnologie avvenieristiche  che ben si adattano ad uno stile di vita sano, sicuro e rispettoso dell’ambiente.

Situate su una collina della campagna marchigiana, immersa nella natura e nel paesaggio con una vista a 360 gradi che va dagli Appennini all’Adriatico,  le villette avranno una struttura portante in legno e la muratura sarà realizzata con balle di paglia come se fossero mattoni giganti, intonacate, in un secondo momento, con terracruda e calce. Questo tipo di tecnica permette di avere edifici altamente resistenti ai terremoti, agli incendi ed al tempo.

Avranno, al tempo stesso, anche un’altissima efficienza energetica dovuta al potere isolante della paglia e della terracruda, la frescura in estate e il tempore in inverno saranno garantiti. Ottimo anche l’isolamento acustico. La terracruda, usata per gli intonaci interni, sarà un naturale termoregolatore.

Studio Cantori – www.studiocantori.it

 

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.