CASE MOBILI: OBBLIGATORIO IL PERMESSO DI COSTRUIRE - Studio Cantori
15701
post-template-default,single,single-post,postid-15701,single-format-standard,cookies-not-set,ajax_updown,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode-theme-ver-10.0,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive

CASE MOBILI: OBBLIGATORIO IL PERMESSO DI COSTRUIRE

Qualsivoglia modifica definitiva del territorio vede necessario l’ottenimentoo di titolo abilitativo  anche riguardo le strutture mobili se non hanno la peculiarità di essere precarie. La struttura degli alloggi non depone infatti per la temporaneità della realizzazione; temporaneità che vede insito il montaggio e la rimozione del manufatto quando le esigenze, quindi, temporanee, nella specie legate alla durata della stagione turistica, siano cessate.

Il Testo Unico Edilizia vieta l’ancoraggio al suolo di case mobili, roulotte e camper se non si possiede una concessione edilizia, in quanto rientranti nella categoria degli interventi di nuova costruzione. Il Decreto Casa, tuttavia, ne consente l’ancoraggio al suolo se l’installazione avviene all’interno di una struttura ricettiva all’aperto, in via meramente transitoria. Qualora la casa mobile fosse adibita ad abitazione permanente, in particolare, quindi, ad uso abitativo, i titoli abilitativi alla costruzione sono indispensabili, nonostante non risulti ancorata al terreno ma collocata su gomma. La mera collocazione dell’abitazione su un supporto mobile non implica l’occasionalità della presenza del manufatto sul terreno, quando risultano effettuati allacci dello stesso alla rete elettrica, idrica e del gas (necessari per l’abitabilità). Lo stesso principio è applicato anche quando risultano degli ancoraggi, anche se rimuovibili, che assicurano la stabilità della casa mobile, del camper o della roulotte nel terreno.

Il permesso di costruire, relativamente a case mobili, camper e roulotte, non occorre soltanto se si verificano le seguenti condizioni:

– Il manufatto prefabbricato deve essere collocato su ruote ed essere omologato al trasporto su strada, non essendo sufficiente la mera collocazione su un supporto mobile che non permetta il trasporto;

– Il manufatto deve soddisfare necessità puramente transitorie;

– Il manufatto può essere immediatamente rimosso e trasferito altrove (non deve dunque risultare ancorato).

Per maggiori www.studiocantori.it

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.