PER GLI IMMOBILI "NON UTILIZZABILI" I PROPRIETARI POSSONO INCARICARE UN LORO TECNICO DI FIDUCIA - Studio Cantori
SISMA MARCHE
15705
post-template-default,single,single-post,postid-15705,single-format-standard,cookies-not-set,ajax_updown,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode-theme-ver-10.0,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive

PER GLI IMMOBILI “NON UTILIZZABILI” I PROPRIETARI POSSONO INCARICARE UN LORO TECNICO DI FIDUCIA

I proprietari degli immobili privati “non utilizzabili”, dopo le verifiche con scheda speditiva Fastpossono incaricare direttamente tecnici di loro fiducia per la compilazione della scheda Aedes. Entro 30 giorni dalla comunicazione ai proprietari della non utilizzabilità dell’edificio da parte dei Comuni, i tecnici avranno l’obbligo di redigere e consegnare agli Uffici Speciali della Ricostruzione le perizie giurate relative alle schede Aedes degli edifici danneggiati e dichiarati inutilizzabili con le schede Fast. Alla scheda Aedes i professionisti dovranno allegare una documentazione fotografica esauriente e una sintetica relazione con adeguata giustificazione del nesso di causalità del danno.

Da lunedì 30 gennaio i lavoratori autonomi e liberi professionisti che hanno cessato l’attività a causa del sisma possono fare domanda per ottenere i 5 mila euro una tantum previsti dalla normativa.

La modulistica per fare le domande sarà scaricabile dal sito della Regione Marche già da lunedì, mentre per la cassa integrazione in deroga l’implementazione sul sistema informativo regionale è attivo da mercoledì 1 febbraio.

Il provvedimento  discende dalla firma della convenzione con il ministero del Lavoro e ministero dell’Economia di oltre 96 milioni di euro senza la quale non era possibile erogare le risorse.

Il ministero del Lavoro ha inviato la convenzione lunedì 23 gennaio, il Presidente Ceriscioli l’ha sottoscritta subito e sono stati predisposti i moduli per le domande concordandoli con le altre Regioni.  “Con la firma della convenzione tanto attesa – spiega l’assessore Bravi – siamo effettivamente operativi per poter soddisfare le giuste esigenze dei lavoratori danneggiati dagli eventi sismici che hanno colpito le Marche”.

Secondo il calcolo effettuato da Panorama ci vorrà ancora un anno per ultimare i rilievi tra schede Aedes e Fast .

Studio Cantori www.studiocantori.it

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.