L'ASCENSORE ESTERNO AL CONDOMINIO E' O NON E' UNA COSTRUZIONE? - Studio Cantori
16061
post-template-default,single,single-post,postid-16061,single-format-standard,cookies-not-set,ajax_updown,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode-theme-ver-10.0,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive

L’ASCENSORE ESTERNO AL CONDOMINIO E’ O NON E’ UNA COSTRUZIONE?

L’ascensore esterno all’edificio condominiale si può costruire anche a meno di tre metri dal confine, se all’interno del fabbricato non c’è lo spazio necessario per la realizzare il manufatto.

Lo ha stabilito il TAR Liguria con la sentenza n. 1002/2015, depositata il 3 dicembre 2015.

Secondo il giudice ligure, l’ascensore esterno non è una vera e propria costruzione ma un bene indispensabile non solo per la vita delle persone con problemi di deambulazione, ma anche per coloro che, a causa dell’età avanzata, trovano sempre più difficoltoso salire e scendere le scale.

In particolare, la colonna dell’ascensore non configura un volume tecnico.

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.